ONDE D’URTO FOCALI NAPOLI

Che cosa sono le onde d’urto focali?

Le onde d’urto sono onde acustiche di breve durata ad alta intensità indotte da un generatore che può essere di tipo elettroidraulico, elettromagnetico o piezoelettrico.

Esse sono in grado di produrre un’azione meccanica diretta sui tessuti e sono state inizialmente utilizzate per affrontare alcune malattie epatiche e renali, per poi essere adottate in ambito sportivo con ottimi risultati.

Le onde d’urto focali si differenziano dalle onde radiali in quanto le onde radiali intervengono su un’intera superficie sottoposta a trattamento, mentre le focali si concentrano su un unico punto della parte trattata.

Le terapie ad onde d’urto hanno effetti benefici, antinfiammatori e antidolorifici davvero immediati e sono specifiche per tendini, legamenti e tessuti molli, stimolando la rigenerazione ossea ed anche cutanea.

 

Come funzionano le onde d’urto focali?

Nel trattamento a onde d’urto focalizzate i tessuti subiscono una sorta di micro-massaggio profondo che scatena tutta una serie di reazioni biochimiche e cellulari ad  alto effetto terapeutico. Riescono a riassorbire le calcificazioni tendinee grazie alla stimolazione dei processi biologici locali.

Con le onde d’urto focalizzate è possibile regolare in maniera precisa la profondità di penetrazione delle onde e concentrare l’energia sull’area patologica da trattare. 

In generale le onde d’urto focalizzate, così come anche tutti gli altri trattamenti ad onde d’urto, sono responsabili di una reazione dei tessuti coinvolti che conducono alla guarigione della patologia infiammatoria e degenerativa. 

L’efficacia delle onde d’urto sta nella loro particolare capacità di ridurre il dolore mediante l’inibizione dei recettori specifici  che di conseguenza non possono trasmettere l’impulso doloroso. Tutto ciò anche grazie al rilascio locale di endorfine da parte del nostro organismo, in grado di ridurre la sensibilità al dolore.

 

Come si svolge una terapia a onda d’urto

Innanzitutto il paziente viene fatto sdraiare o sedere sul lettino per tutta la durata della terapia.

Il ciclo di terapia prevede 6 applicazioni a cadenza settimanale. Al termine di questo ciclo di terapie è buona norma attendere qualche settimana per valutare in maniera obiettiva i risultati ottenuti. Anche se il paziente non sente più dolore, è preferibile comunque tenerlo sotto controllo in modo da capire se i miglioramenti sono duraturi nel tempo.

Le onde d’urto possono interagire anche con altre terapie, come ad esempio gli interventi chirurgici, oppure presentare una valida alternativa ad essi. Di solito le onde d’urto provocano un piccolo dolore per un tempo limitato, in quanto l’applicazione dura al massimo 6-7 minuti. Di conseguenza risultano tollerabili dai pazienti.

Il paziente può scegliere di svolgere la seduta presso il centro di Fisioterapia di Napoli FisioExpo oppure richiedere una seduta a domicilio direttamente al dottor Valerio Esposito.

Quali sono le patologie per cui è indicata una terapia ad onda d’urto focalizzata?

La terapia a onda d’urto focale è indicata per:

  • Gomito (epicondilite o gomito del tennista ed epitrocleite gomito del golfista)
  • Spalla
  • Ginocchio
  • Pube
  • Caviglia

 

Quanto dura una terapia ad onda d’urto focale?

Il trattamento dura dai 10 ai 15 minuti, può essere doloroso tuttavia non necessita di anestesia. Le sedute vengono eseguite con cadenza settimanale.

 

Controindicazioni delle onde d’urto focali

In generale non ci sono controindicazioni. 

Particolare attenzione va prestata per i portatori di peacemaker, persone sottoposte a terapia anticoagulante, persone con gravidanza in atto, infezioni, neoplasie, coagulopatie.

Prenota Subito