ONDE D’URTO EPICONDILITE AL GOMITO NAPOLI

Una terapia ad onde d’urto al gomito è pensata prevalentemente per patologie come l’epicondilite, anche conosciuta come “gomito del tennista” o per l’epitrocleite o gomito del golfista.

L’epicondilite è un’infiammazione al gomito in sede epicondilare, ossia dove si trovano i muscoli estensori del polso. Questa patologia provoca dolore al gomito, soprattutto dolore in un punto preciso del gomito, tra i più diffusi soprattutto in coloro che svolgono lavori ripetitivi come casalinghe, operai, meccanici e chi lavora al computer.

Gli ultimi studi scientifici su questa patologia, spesso sottovalutata dai pazienti soprattutto nelle prime settimane di manifestazione dei sintomi, hanno dimostrato l’efficacia delle onde d’urto per l’epicondilite al gomito.

 

Cosa sono le onde d’urto per l’epicondilite al gomito?

Tra i diversi trattamenti esistenti per curare questa patologia, le onde d’urto sono attualmente la migliore terapia per l’epicondilite al gomito, dato il forte potere curativo. 

Questa terapia non costituisce una novità in campo terapeutico: è stata adoperata infatti su pazienti con patologie legate ai reni già nel primi anni ‘90.

Da allora l’utilizzo delle onde d’urto è stato introdotto in ambito sportivo, permettendo agli atleti di riprendersi rapidamente per praticare attività sportiva.  

Al giorno d’oggi macchinari sempre più sofisticati sono a disposizione dei fisioterapisti e, quindi, anche dei pazienti che decidono di avvalersi di questo potente strumento terapeutico per risolvere le proprie patologie.

 

Come funzionano le onde d’urto al gomito per l’epicondilite?

Il macchinario ad onde d’urto è composto da una sorta di pistola la quale contiene una canna con un proiettile all’interno. Questo proiettile viene sparato ad una certa potenza in Bar contro una superficie metallica generando un’onda acustica il cui impatto sulla zona da trattare viene regolato in potenza espressa in Hz. L’area soggetta a trattamento innesca dei meccanismi di riparazione e guarigione che aiutano la risoluzione del processo infiammatorio.

Il gel che verrà applicato sulla zona patologica farà andrà ad agevolare la conduzione delle onde d’urto per l’epicondilite al gomito.

 

Come si svolge la terapia ad onde d’urto?

La prima cosa da valutare quando si tratta un’epicondilite è la vera causa del problema. E’ molto frequente infatti che la patologia del gomito del tennista sia in realtà collegata a dolori cervicali trascurati durante le attività lavorative o a problematiche inerenti all’articolazione del polso.

Una volta compresa la causa principale, il fisioterapista andrà a definire una strategia terapeutica efficace.

 

Quanto dura una seduta?

Le sedute di onde d’urto al gomito per l’epicondilite possono durare dai 10 ai 20 minuti. Dopo un ciclo di 5 sedute totali è possibile fare una prima valutazione dei risultati ottenuti. 

Nel caso in cui i miglioramenti non dovessero essere soddisfacenti, si procede a sedute d’onde d’urto combinate con altri trattamenti, come la laserterapia, tecarterapia e fisioterapia manuale.

 

Quali sono i prezzi di una terapia ad onde d’urto per l’epicondilite?

I prezzi della terapia ad onde d’urto partono da 50€. Tutte le sedute vengono svolte presso lo studio di Fisioterapia a Napoli Fuorigrotta del dott. Valerio Esposito.

Prenota Subito

[recaptcha]